Crea sito

Centrale Idroelettrica Esterle Edison e Golf Villa Paradiso

La centrale idroelettrica Esterle di Porto d'Adda, in Brianza, fu costruita tra il 1906 e il 1914, sull'Alzaia, cioè la riva destra, del fiume Adda, a valle della preesistente centrale idroelettrica Bertini anch'essa situata a Porto d'Adda, una frazione di Cornate d'Adda[1]. in provincia di Monza e della Brianza.

Per l'epoca si trattava di un impianto di notevole importanza e capace di produrre 30.000 Kilowatt (il triplo di quanto produceva la centrale Bertini).

È stata dedicata alla memoria di Carlo Esterle, consigliere delegato della società Edison fino al 1918.

Sotto la direzione dell'ing. Mussato, le opere idrauliche prevedevano la costruzione di una diga di sbarramento a monte del ponte del vicino comune di Paderno d'Adda.
Le acque vennero convogliate tramite un canale derivatore lungo 4485 m: un primo tratto navigabile di 319 m porta all'edificio di presa, cui seguono un tratto in trincea, un tratto in galleria di 3395 m ed un ultimo tratto in trincea sino al bacino di ammissione, dal quale sette condotte forzate portano l'acqua alle turbine.